Radio Migranti

SARA E LO ZIO

Come vivono i bambini stranieri le notizie della guerra nei loro paesi d’origine?
Sara, una bambina nata in Italia da genitori tunisini,  ce lo racconta attraverso i disegni e una barchetta di carta, con delicatezza infantile.
E’ arrivato da poco lo zio…

BREVE DESCRIZIONE DELL’ESPERIENZA
Sara è una bambina nata in Italia da genitori tunisini. Non avvelendosi dell’ora di religione cattolica, partecipa con me alle due ore canoniche di “alternativa”.
Sara ha sei anni ed è in prima. E’ una bambina molto vivace.
Cerco di farmi raccontare qualcosa della sua vita a casa. Come e di cosa si parla a casa sua, cosa cucina la mamma…
Cerco di farlo con discrezione, le faccio alcune domande mentre disegna.
Oggi ha disegnato questa donna con le mani alzate.
E’ così che è nato questo video. Con delicatezza infantile Sara ci fa entrare nella sua famiglia e ci racconta il dramma della guerra in Tunisia, dello zio scappato in Italia.
Con brevi frasi e a volte sospiri cio parla di uan terra amata dove ora c’è la guerra.

METODOLOGIA

Mentre Sara disegna io le rivolgo delle domande.
Lei risponde mentre colora. Ad un certo punto costruisco una barchetta per aiutarla a raccontare il viaggio dello zio.

 

STRUMENTI E MEZZI
Pennarelli, carta e macchina fotografica digitale.

TEMPI
L’attività è registrata nell’arco di due ore. Poi ne sono servite tre per il montaggio

LUOGHI
Tutta l’attività  è stata realizzata in classe

PRESENTAZIONI
Questo video non è stato mai presentato

VIDEO
a cura di Antonella Brugnoli

Condividi e diffondi questa pagina:
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Add to favorites
  • Print
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • Tumblr