Radio Migranti

LA MIA SCUOLA E’ SPECIALE

Una classe molto speciale si racconta. E’classe terza A della scuola a tempo pieno di Manzano. I racconti dei bambini ci fanno capire che l’incontro di culture e lingue diverse è considerato da loro come un valore aggiunto!
Ecco una una classe davvero speciale!

L’insegnante di classe Rossana Degano racconta…
Il benessere emotivo degli alunni e la possibilità di esprimersi liberamente sull’ambiente scuola, sono state le  tematiche  centrali di questa esperienza .

L’attività proposta  ha inteso  offrire agli alunni uno spazio dove condividere liberamente pensieri, parole, vissuti ed esperienze su tutto ciò che riguarda l’ambiente scolastico: compagni, insegnanti, spazi…. Ogni alunno attraverso l’intervista ha espresso le proprie emozioni e comunicato il suo personale punto di vista.

Tra i vari punti qualificanti di questa esperienza si possono citare :

  • utilizzo delle nuove tecnologie multimediali nella normale didattica curricolare;
  • inversione dei ruoli: da intervistatori a intervistati in un contesto comunicativo inusuale. La situazione nuova è stata quella di porsi davanti ad una telecamera,senza schemi di riferimento, ed  esprimere le proprie opinioni e sensazioni;
  • tutti hanno avuto la possibilità di essere intervistati senza limitazioni al linguaggio comunicativo: dal più semplice (per gli alunni stranieri o in difficoltà) a quello più complesso e articolato ognuno con pari importanza;
  • Elaborazione di nuclei tematici che coinvolgono diversi punti di vista conoscitivi e stabiliscono relazioni tra i diversi ambiti di significato.
  • Ricerca di  condizioni comunicative ottimali per far sentire l’alunno elemento attivo e
    parte integrante del gruppo.

METODOLOGIA
La classe presenta la modalità di lavoro quotidiano.
E’ una classe con molti bambini stranieri che si integrano tra loro e che collaborano nei lavori di gruppo, in cooperative learning, utilizzando materiali poveri o comunicando in rete.
Le diverse nazionalità e lingue presenti in classe diventano un valore aggiunto per tutti i bambini.

Durante le attività di ripresa sono stati intervistati con diverse modalità, singolarmente o a coppie tutti gli alunni della classe.

Gli alunni stessi hanno suggerito dove farsi intervistare privilegiando ognuno l’ambiente scolastico a loro più famigliare: aula, biblioteca, aula multimediale, corridoio…..

L’ ordine di come farsi intervistare è avvenuto in modo spontaneo: non c’è stata la necessità di procedere a nessun tipo di elenco.

Non c’ è stata nessuna preparazione “didattica”: gli alunni hanno risposto in modo immediato a domande che non conoscevano preventivamente. Tutto si è svolto in modo molto naturale e spontaneo.

Gli alunni si sono sentiti grandi protagonisti : l’esperienza ha rafforzato in modo molto efficace la propria autostima; tutti hanno contribuito alla realizzazione del video senza ricevere valutazioni di nessun tipo.

STRUMENTI E MEZZI
Per realizzare questo video ci siamo fatti aiutare da esperti in produzione video che sono stati a scuola con noi per due giornate. A loro i bambini hanno mostrato come lavorano in gruppo.

LUOGHI
Una classe davvero speciale si racconta nei luoghi della scuola, passando dalla classe, alla bilbioteca, dal giardino all’aula computer raccontando modalità di lavoro e progetti.

COORDINAMENTO e TUTORAGGIO
Coordinamento dell’insegnante Antonella Brugnoli e dell’insegnante Rossana Degano

Condividi e diffondi questa pagina:
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Add to favorites
  • Print
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • Tumblr